Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 0571 711972

Bambini. Educali correttamente fin da piccoli.

Segui ed Educa i bambini ad intrapendere da subito una corretta educazione all'igiene dentale. 

 

-L’igiene orale nei bambini deve essere accurata sin dai primi mesi. Ancor prima che erompano i primi dentini è buona norma che una garza avvolta su un dito venga fatta passare sulle gengive. Una volta spuntati i denti da latte si può iniziare ad usare lo spazzolino di misure idonee. Sebbene debbano cadere i denti decidui vanno curati perché hanno l’importante compito di “mantenere lo spazio “ per i denti permanenti , inoltre è bene ricordare che, se un bambino inizia fin da piccolo a prendersi cura dei propri denti , molto probabilmente continuerà anche negli anni a venire. Sebbene difficile, sarebbe bene concentrare l’assunzione di alimenti in 3-4 momenti della giornata a cui far seguire lo spazzolamento: lo spazzolino va usato “a rullo” facendolo rotolare dal rosso al bianco, cioè dalla gengiva al dente, per circa 3 minuti

Il tipo di alimentazione è determinante in fatto di prevenzione in quanto la placca batterica si origina proprio dai residui alimentari. L’azione della carie è favorita da cibi ricchi di zucchero che creano un ambiente acido che corrode lo smalto . Occorre dunque limitare il consumo di dolci, merendine, succhi. Frutta, verdura,alimenti integrali e formaggi sono invece ricchi di vitamina D calcio e fluoro e dunque fondamentali per la salute dei denti. Inoltre bisogna preferire cibi crudi e duri a quelli molli che più facilmente aderiscono ai denti.

Prevenzione è anche fluoroprofilassi ovvero l’assunzione di fluoro che deve iniziare durante il terzo trimestre di gravidanza e terminare a fine permuta, quando è spuntato l’ultimo dente permanente. Il fluoro, che non è un farmaco, così assunto rende lo smalto più resistente.

Utile anche la sigillatura dei solchi, che consiste nel posizionare una vernice nei solchi dei denti permanenti o decidui in modo da rendere piu’ agevole la detersione isolare la superficie dall’ambiente orale e dunque rendere più difficile l’azione cariogena.

Nei piccoli pazienti è importante intercettare le malocclusioni. Lo specialista di ortodonzia intercettiva individua tutti quei fattori che possono causarle o aggravarle: succhiamento del dito o ciuccio, respirazione orale, deglutizione atipica, ecc. Questi sono tutti fattori che se non individuati ed eliminati possono da soli causare una malocclusione che poi richiederà trattamento ortodontico.